Calo del 30% del numero dei sacchetti di plastica dispersi nei mari inglesi Negli ultimi 10 anni si è registrato un calo del 30% del numero di sacchetti di plastica recuperati dalle reti da pesca a strascico nei mari del Regno Unito
Vai ai giochi

News

Calo del 30% del numero dei sacchetti di plastica dispersi nei mari inglesi

categoria: Mercoledì 11/04/2018
Calo del 30% del numero dei sacchetti di plastica dispersi nei mari inglesi

Negli ultimi 10 anni si è registrato un calo del 30% del numero di sacchetti di plastica recuperati dalle reti da pesca a strascico nei mari del Regno Unito. È quanto emerge dallo studio effettuato da scienziati del britannico Centre for Environment, Fisheries and Aquaculture Science – il CEFAS – e pubblicato dalla rivista scientifica Science of the Total Environment. Secondo gli autori della ricerca, questo risultato raggiunto potrebbe essere il diretto effetto dell’introduzione dei sacchetti di plastica a pagamento, una realtà avviata nel Regno Unito dal 2015.

Lo studio, svolto dal 1992 al 2017, è il risultato della correlazione fra i dati relativi all’ultimo decennio e quelli del precedente, quando i sacchetti di plastica che venivano distribuiti dagli esercizi commerciali non erano ancora a pagamento. La diminuzione registrata è incoraggiante perché evidenzia come il lavoro congiunto da parte dei cittadini, del settore pubblico, dell’industria, delle Ong e del governo possa ridurre la presenza della plastica nel mare.

Tuttavia – affermano gli autori della ricerca – ci potrebbero essere anche altre cause di questo cambiamento come l’utilizzo dei nuovi materiali biodegradabili per i sacchetti di plastica, che li rendono maggiormente deteriorabili, e il cambiamento delle correnti marine.

share

Altre News

In Germania parte il primo treno a idrogeno

In Germania parte il primo treno a idrogeno

Mercoledì 19/09/2018

Zero emissioni, rispetto per l’ambiente e rivoluzione della mobilità. Sono le caratteristiche del nuovo treno alimentato a idrogeno, partito questa settimana sui binari della Bassa Sassonia, a nord della Germania

Vivere all’aria aperta aiuta le capacità cognitive dei bambini

Vivere all’aria aperta aiuta le capacità cognitive dei bambini

Lunedì 17/09/2018

Lo sviluppo della memoria e delle capacità di apprendimento dei più piccoli sono da anni oggetto di indagine scientifica. Una recente ricerca inglese rivela come i bambini che vivono in un ambiente naturale, ricco di alberi e vegetazione, maturino dei vantaggi nelle facoltà di apprendimento a scuola rispetto ai coetanei che invece hanno vissuto in un contesto urbano

Connessioni ecologiche tra parchi

Connessioni ecologiche tra parchi

Venerdì 14/09/2018

Una passerella per osservare le rare testuggini palustri nel Parco del Mincio è una delle ‘tessere’ che compongono il grande piano di valorizzazione della provincia di Mantova