I bambini sono più “green” degli adulti: lo certifica l'associazione “Family Smile” Il futuro? E’ nelle mani dei bambini, gli adulti di domani. Lo ha certificato l'associazione Family Smile, che indaga e studia il mondo degli adolescenti e dei bambini; il 22 aprile scorso in occasione dell’Earth Day, la Giornata della Terra promossa dalle Nazioni Unite, l’associazione ha reso noti i risultati di una ricerca sulle aspettative dei bambini sul tema dell'ambiente in alcune classi di istituti romani.
Vai ai giochi

News

I bambini sono più “green” degli adulti: lo certifica l'associazione “Family Smile”

categoria: Martedì 02/05/2017
Scuole a CircOLIamo

Il futuro? E’ nelle mani dei bambini, gli adulti di domani. Lo ha certificato l'associazione Family Smile, che indaga e studia il mondo degli adolescenti e dei bambini; il 22 aprile scorso in occasione dell’Earth Day, la Giornata della Terra promossa dalle Nazioni Unite, l’associazione ha reso noti i risultati di una ricerca sulle aspettative dei bambini sul tema dell'ambiente in alcune classi di istituti romani.

Dallo studio è emerso che il 35% dei bambini ritiene il mondo di oggi "eccellente" o "buono", il 41% lo ritiene nella media e solo il 24% ha una cattiva impressione del pianeta.
 I dati sono ancor più positivi se ci si sposta sulla percezione della vita quotidiana: il 66% dei bambini qualifica come "eccellente" o "buono" il posto in cui oggi abita, il 28% ha un'opinione media e solo il 6% lo ritiene "cattivo" o "pessimo". Ma i dati migliorano ulteriormente se si chiede ai nostri bambini di immaginare il mondo tra 20 anni: il 98% di loro dice di sentirsi molto o abbastanza fiducioso sullo stato del pianeta. Nello specifico, il 70% lo immagina "eccellente" o "buono", il 14% "medio" e solo il 16% "cattivo" o "pessimo".

Lo studio ha infine domandato ai bambini chi fossero secondo loro le figure che mettono in atto le migliori pratiche per migliorare l'ambiente e il 28% ritiene che sia la scuola, il 22% i genitori, il 13% i media, il 14% le imprese, l11% gli adulti e infine il 12% i giovani.
Ciò che emerge dalla ricerca, in sostanza, è che i bambini considerano importante e prioritario occuparsi delle tematiche ambientali e vogliono sentirsi coinvolti nei processi di tutela del verde.

 

share

Altre News

Inquinamento marino

Un mare di plastica minaccia le foche e gli orsi polari

Martedì 09/05/2017

Un team di biologi spagnoli ha scoperto che a causa delle correnti stiamo letteralmente seppellendo gli orsi polari e le foche che popolano la Groenlandia con un mare di buste e bottiglie.

Italiani e sostenibilità

Italiani e sostenibilità, un binomio che si rafforza

Mercoledì 26/04/2017

Dalle evidenze del 3° Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile presentato da LifeGate a Milano, appare chiaro come i nostri connazionali abbiano sempre più a cuore il tema dell’impatto ambientale del proprio stile di vita e quindi della sostenibilità dei consumi.

Economia Circolare

Economia Circolare: sugli oli lubrificanti usati l’Italia detta la linea all’Europa

Giovedì 20/04/2017

C’è un particolare settore dell’economia circolare nel quale l’Italia detta legge in Europa: la raccolta e il riciclo degli oli lubrificanti usati. Meglio di Germania, Francia, Spagna e Regno Unito: nessuno, nel Vecchio Continente, avvia a rigenerazione - un processo tecnologico che consente di trasformare un rifiuto pericoloso proveniente dalle automobili e dalle industrie in una nuova base lubrificante - quantitativi di olio usato paragonabili al nostro.